System Mind » Circolari » Liberalizzazione energia & gas: come scegliere l’operatore migliore!
RISPARMIO - BENESSERE - AMBIENTE - SICUREZZA

Liberalizzazione energia & gas: come scegliere l’operatore migliore!

 

 
Scegliere in modo consapevole l’operatore migliore rispetto alle proprie esigenze è molto importante, e lo sa anche l’autorità garante della concorrenza che, infatti, ha realizzato un vademecum dedicato proprio a questo argomento dal titolo “La liberalizzazione energia e gas, dalla maggior tutela al mercato libero: scegliere consapevolmente”.
 
Un po’ si storia
 
Il processo di liberalizzazione dei mercati dell’energia elettrica e del gas naturale, iniziato nella metà degli anni novanta, ha garantito il graduale passaggio da un regime di monopolio ad uno di concorrenza nelle fasi della produzione e vendita della filiera energetica.
 
In particolare, recenti disposizioni normative hanno definito i termini per il passaggio ad un regime di piena concorrenza fra le imprese, stabilendo l’eliminazione nel prossimo futuro delle residue forme di regolazione del prezzo e delle condizioni di fornitura del gas e dell’energia elettrica.
 
Grazie alla concorrenza nei servizi di vendita al dettaglio di energia e gas naturale e alle opportunità di risparmio energetico favorite dai contatori di nuova generazione (smart meter), i clienti finali (e tra questi i consumatori) possono scegliere tra una pluralità e diversità di offerte, maggiormente aderenti alle proprie esigenze e che possono garantire riduzioni di spesa annuale non trascurabili anche rispetto all’attuale sistema di tariffe regolate. Già oggi è possibile risparmiare almeno il 13% rispetto al regime di maggior tutela (dai 60 ai 100 euro l’anno, a seconda del tipo di contratto) con un risparmio complessivo che può arrivare a 1,5 miliardi l’anno.
 
La completa liberalizzazione del mercato dell’energia, infatti, se adeguatamente sfruttato dai consumatori che sapranno scegliere consapevolmente inducendo una vera competizione fra le diverse imprese, manterrà i prezzi di energia elettrica e gas naturale aderenti ai costi, trasferendo alla clientela finale gli sconti che le imprese venditrici ottengono comprando energia e gas nei mercati all’ingrosso e limiterà molte inefficienze dei servizi derivanti dall’esercizio del potere di mercato nella vendita detenuto da alcune imprese.
 
Affinché la liberalizzazione produca questi effetti virtuosi è necessario però che i consumatori acquisiscano maggiore consapevolezza dei propri consumi e delle diverse offerte di forniture già in campo e siano, quindi, posti in condizione di scegliere effettivamente secondo la  

Cosa dice il vademecum dell’autorità garante della concorrenza e del mercato

Il documento del garante vuole quindi supportare i consumatori nella scelta del miglior operatore rispetto alle proprie esigenze, in particolare essa si sviluppa nei seguenti paragrafi:

– Il confronto attento e consapevole delle diverse offerte,
– Scegliere l’offerta giusta richiede da un lato la lettura delle condizioni economiche e contrattuali ed il confronto ponderato e non affrettato tra le diverse offerte, e dall’altro il consumatore deve conoscere la struttura del settore, nonché le difese previste dall’ordinamento per assicurare una scelta consapevole,
– Suggerimenti pratici per una scelta consapevole,
– Soprattutto nel caso in cui vi siano sollecitazioni direttamente da parte imprese per cambiare fornitore, il consumatore deve saper riconoscere alcuni trucchi e schemi di comportamento comuni, al fine di marginalizzare gli operatori scorretti.

 
In particolare l’Autorità attraverso questo vademecum consiglia di prestare attenzione per quanto riguarda:

– Il non firmare o dare il proprio consenso telefonico prima di aver letto e compreso le condizioni di fornitura,
– il confermare il consenso nelle vendite attraverso il canale telefonico,
– le attivazioni non richieste o disconoscimento del contratto,
– il diritto di esercitare il diritto di ripensamento,
– il rifiuto di addebiti una tantum e di addebiti di ignota provenienza in conto corrente.
 
In breve qunque, le “regole” da seguire sono poche: bisogna infatti evitare le scelte affrettate, bisogna usare tutti gli strumenti di conoscenza messi a vostra disposizione per individuare l’offerta più adatta e conveniente rispetto alla vostra attuale, leggere tutto il contratto (o almeno le condizioni economiche di fornitura) con attenzione ed infine chiedere sempre un secondo contatto per confermare la volontà di sottoscrivere una nuova fornitura, dopo aver letto le condizioni di fornitura.
 
Se desideri scaricare il vademecum in forma completa cliocca qui!