System Mind » Circolari » Portale ENEA per le ristrutturazioni con risparmio energetico: attivo a breve!
RISPARMIO - BENESSERE - AMBIENTE - SICUREZZA

Portale ENEA per le ristrutturazioni con risparmio energetico: attivo a breve!

 

 
L’ENEA ha affermato che è in attesa, da parte del MISE, del via libera per attivare il portale relativo alle novità introdotte dalla legge di bilancio 2018 sulla trasmissione degli interventi di ristrutturazione edilizia.
 
Tale comunicazione si renderebbe necessaria al fine di effettuare un miglior monitoraggio e una valutazione del risparmio energetico conseguito con la realizzazione degli interventi, in analogia a quanto già previsto in materia di detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici.
 
Con il via libera da parte delle istituzioni di riferimento saranno fornite anche
 
 – specifiche indicazioni sulla tipologia di interventi per i quali occorre procedere alla comunicazione,
  – le informazioni e i dati che devono essere trasmessi,
  – le modalità e le relative tempistiche da rispettare.
 
Non appena ricevute le indicazioni necessarie, l’Agenzia attiverà il sistema informativo per consentire agli utenti la trasmissione dei dati e ne darà la più ampia comunicazione possibile al pubblico.
 
Tenuto conto che l’obiettivo della legge è il monitoraggio energetico, l’ENEA ritiene che la trasmissione dei dati debba avvenire solamente per gli interventi che comportano riduzione dei consumi energetici o utilizzo delle fonti rinnovabili di energia, tipicamente quelli previsti dal dpr 917/86, art. 16.bis, lettera h.
 
Le novità della legge di Bilancio 2018
 
Ricordiamo che la legge di Bilancio 2018 (legge 205/207) prevede espressamente l’obbligo di comunicazione all’ENEA dei dati relativi agli interventi di ristrutturazione che usufruiscono della detrazione del 50%. In pratica, in analogia a quanto previsto per gli interventi di riqualificazione energetica, anche per gli interventi di recupero edilizio diventa obbligatorio l’invio della comunicazione telematica all’ENEA.
 
Infatti, l’art. 1 comma 3. lettera b) punto 4.) della legge 205/2017 prevede:

“al fine di effettuare il monitoraggio e la valutazione del risparmio energetico conseguito a seguito della realizzazione degli interventi di cui al presente articolo, in analogia a quanto già previsto in materia di detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici, sono trasmesse per via telematica all’ENEA le informazioni sugli interventi effettuati. L’ENEA elabora le informazioni pervenute e trasmette una relazione sui risultati degli interventi al Ministero dello sviluppo economico, al Ministero dell’economia e delle finanze, alle regioni e alle province autonome di Trento e di Bolzano, nell’ambito delle rispettive competenze territoriali”.

La comunicazione all’ENEA non rappresenta una semplice formalità: l’adempimento in questione, infatti, è in vigore già dal 1° gennaio 2018. Finora, però, è stato impossibile inviare le comunicazioni, perché mancava il portale e le istruzioni operative. L’attivazione del portale chiuderà la fase transitoria, in cui non è stato possibile procedere all’invio dei dati.