System Mind » Circolari » 21 marzo: si avvicina la scadenza del bonus alberghi!
RISPARMIO - BENESSERE - AMBIENTE - SICUREZZA

21 marzo: si avvicina la scadenza del bonus alberghi!

 

 
Le domande per richiedere il credito di imposta per la riqualificazione di strutture alberghiere devono essere compilate entro il 21 marzo e inviate  il 3 e 4 aprile.
 
La norma
 
Il Ministero ha pubblicato una guida per la compilazione e l’invio delle domande per il riconoscimento del Credito d’Imposta a determinati soggetti del settore turismo.
 
In questo contesto è importante ricordare che, con l’insediamento dell’attuale Governo, si ha avuto il trasferimento delle competenze in materia di Turismo: dal Ministero per i beni e le attività culturali al Ministero delle politiche agricole (MiPAAFT). Pertanto in merito alla partecipazione ai Tax Credit Riqualificazione (bonus alberghi) si è resa necessaria la ri-progettazione della procedura di inoltro delle istanze.
 
La tax credit per la riqualificazione di strutture alberghiere è stata introdotta all’art. 10 del dl 83/2014, convertito con modificazioni dalla legge n. 106/2014.
 
Nel 2017 sono entrate inoltre in vigore le disposizioni applicative per l’attribuzione del credito d’imposta, a favore di strutture alberghiere ed agrituristiche, ai sensi anche della legge n. 232/2016 (legge di Bilancio 2017).
 
La norma individua le disposizioni applicative per l’attribuzione del credito di imposta con riferimento in particolare:
 
– Alle tipologie di strutture alberghiere ammesse al credito d’imposta, alle tipologie di interventi ammessi al beneficio, alle soglie massime di spesa eleggibile, nonché ai criteri di verifica e accertamento dell’effettività delle spese sostenute;
– Alle procedure per l’ammissione delle spese al credito d’imposta, e per il suo riconoscimento e utilizzo;
– Alle procedure di recupero nei casi di utilizzo illegittimo del credito d’imposta medesimo;
– Alle modalità per garantire il rispetto del limite massimo di spesa.
 
Presentazione delle domande 2019
 
L’istanza va presentata esclusivamente online, insieme all’attestazione di effettività delle spese sostenute, attraverso il Portale dei Procedimenti, dove ci si potrà registrare (nuovi utenti) o accedere (utenti già registrati).
 
La procedura per la richiesta di agevolazione si sviluppa in 3 passaggi:
 
1) Registrazione: il legale rappresentante dell’impresa che non si è ancora iscritto deve registrarsi sul Portale dei Procedimenti.
2) Compilazione: si può effettuare esclusivamente dalle ore 10:00 del 21 febbraio – alle ore 16:00 del 21 marzo 2019.
3) Invio Click day: le domande si possono inviare esclusivamente dalle ore 10:00 del 3 aprile – alle ore 16:00 del 4 aprile 2019.
 
La procedura consente l’inserimento di una o più domande da parte di un singolo rappresentante legale, di cui devono essere specificate le generalità.
 
Sul portale oltre all’inserimento della domanda si potrà modificare le domande già caricate, che dovranno essere tutte caratterizzate da:

 
La Scheda Dati dell’Impresa, che contiene i dati identificativi della struttura ricettiva e alcune dichiarazioni;
La Scheda Interventi eseguiti, che permette di indicare per quali voci di spesa si richiede il credito d’imposta;
La Scheda Importi, in cui vanno riportati i valori dei costi sostenuti e delle relative spese eleggibili, distinte tra Interventi ed acquisti;
La Scheda Certificatrice della spesa, che contiene i dati identificativi del soggetto autorizzato alla certificazione della spesa sostenuta;
La Scheda Allegati;
La Scheda Documenti finali.
 
Il periodo di verifica da parte del MiPAAFT – Direzione Generale Turismo degli elementi soggettivi, oggettivi e formali riportati nelle istanze, nonché la pubblicazione dell’elenco delle istanze ammesse nel rispetto dell’ordine cronologico di presentazione verrà pubblicato alla fine del periodo di compilazione, il giorno 21 marzo 2019.