System Mind » Circolari » Gestione degli impianti di contabilizzazione del calore: soddisfatti o rimborsati!
RISPARMIO - BENESSERE - AMBIENTE - SICUREZZA

Gestione degli impianti di contabilizzazione del calore: soddisfatti o rimborsati!


 
Oggi affronteremo un argomento estremamente complesso: la gestione degli impianti di contabilizzazione!
 
In molti, infatti, si sono resi conto che questa è una materia delicata, la cui errata gestione può creare disagi notevoli, risolvibili con difficolta e con tanto impegno anche in termini di tempo!
 
Se, dunque, vuoi semplificarti la vita, affidati alle figure operative della System Mind Srl: noi, infatti, garantiamo la consegna del riparto spese entro 5 giorni dalla consegna dei dati di bilancio ed offriamo la massima professionalità e disponibilità a chiarire qualsiasi tuo dubbio in qualsiasi momento!
 
Siamo così certi della qualità e della rapidità del nostro operato che in caso di mancanza del rispetto delle tempistiche sopra indicate ti rimborsiamo la somma del nostro servizio!
 
Proprio per garantirti fin da ora la massima trasparenza relativamente al nostro operato ho deciso di riepilogare nel dettaglio i principi base dei riparti della spese di riscaldamento, ma se avessi qualche ulteriore dubbio non esitare a contattarmi!
 
La contabilizzazione del calore è subordinata ai contenuti del decreto legislativo 4 luglio 2014, n. 102, al decreto legislativo 18 luglio 2016, n. 141, ed alla norma UNI 10200\2018.
 
La direttiva 2012/27/UE ha posto l’obbligo di fatturazione individuale delle spese di riscaldamento in base ai consumi effettivi e il Dlgs 102/14, nel recepire la direttiva 2012/27/UE, ha imposto un criterio speciale per la ripartizione dei costi per riscaldamento e gli ha dato valore imperativo data la sua finalità generale di ridurre i consumi energetici e le emissioni inquinanti, contribuendo alla salvaguardia dell’ambiente.
 
In merito al criterio da adottare, il Dlgs 102/14 ha stabilito che le spese siano ripartite in base agli “effettivi prelievi volontari di energia utile“: ciò significa che si paga il prelievo di calore dall’impianto a prescindere da dove vada a finire questo calore (all’esterno, dal vicino…). In questo contesto, dunque, non sono ammessi coefficienti correttivi per tenere conto di caratteristiche specifiche dell’unità immobiliare come l’esposizione, le superfici disperdenti maggiori come soffitti o pavimenti su pilotis ecc altrimenti non si tratterebbe più di fatturazione in base ai consumi effettivi!
 
Non è dunque ammesso stabilire arbitrariamente la quota di consumo involontario, altrimenti ciò altererebbe il pagamento a consumo del prelievo effettivo: la quota di consumo involontario dovrà quindi essere individuata con le migliori tecniche disponibili e sarà composta dal costo del consumo involontario e delle spese per l’esercizio (conduzione e manutenzione ordinaria).
 
Il criterio è l’uso potenziale oggettivo del servizio di riscaldamento, che coincide con il fabbisogno di energia utile in quanto la regolazione limiterà automaticamente l’erogazione di calore in modo che, nell’unità immobiliare, si raggiungano i 20° C, temperatura massima consentita dalla legge.
 
In riferimento al fabbisogno di energia utile per il calcolo dei millesimi va precisato che unità immobiliari apparentemente identiche potrebbero avere fabbisogni di energia utile diversi, quindi millesimi diversi perché caratterizzati da una diversa esposizione.
 
Per il calcolo del fabbisogno di energia utile per formare la tabella millesimale di un edificio dotato di impianto con termoregolazione ci si deve riferire allo stato originario dell’edificio senza tener conto degli interventi su parti private (ad esempio, il cambio di una finestra) decisi dai singoli condomini in autonomia in quanto una scelta di questo tipo contrasta con due considerazioni: una decisione ed un’azione autonoma di un condomino porterebbero ad una riduzione della sua spesa e quindi ad un aumento di quella degli altri.
 
In quest’ottica debbo evidenziare come la gestione di un impianto di contabilizzazione ed il riparto delle spese di riscaldamento rivestono un carattere di assoluta importanza e l’ottima conoscenza dei principi base normativi, abbinata ad una sviluppata capacità nell’utilizzare software specifici, consente solo ad un tecnico esperto, capace cioè di applicare correttamente la normativa vigente, garantendo da “super-partes” – ossia da soggetto con una posizione neutrale -, una corretta ed equa ripartizione delle spese di riscaldamento nel condominio in conformità ai dettami della norma UNI 10200 resa obbligatoria dal D.Lgs 102\2014.
 
A questo proposito vorrei ricordare che la System Mind Srl opera sul mercato locale dal 1995 (abbiamo da poco compiuto 24 anni di attività!!!) come azienda specializzata nella misurazione e nella contabilizzazione del calore e dell’acqua aggiornandoci costantemente, partecipando ai principali incontri tecnici/normativi sull’argomento, e garantendo quindi un continuo aggiornamento tecnico professionale a tutte le figure operative.
 
Grazie alle competenze acquisite, dunque, l’Azienda opera sul campo realizzando la stesura di progetti, le diagnosi energetiche, la realizzazione, gestione, verifica e manutenzione degli impianti stessi: sono svariate centinaia gli impianti trattati e numerose migliaia i ripartitori gestiti con precisione e professionalità da System Mind!
 
Non c’è dubbio che la presenza di System Mind Srl nel settore da oltre 20 anni è un’ottima garanzia di professionalità e affidabilità tanto da assicurare esperienze, abilità e conoscenze pratiche indispensabili ed uniche in una materia così delicata come la contabilizzazione del calore.
 
Inoltre, System Mind Srl, può contare sul continuo supporto e know-how tecnico del partner commerciale QUNDIS, leader europeo nel settore, operante su mercati esteri dove la contabilizzazione del calore e dell’acqua è diffusa e prescritta per legge già da diversi decenni.
 
Se avessi necessità di maggiori chiarimenti non esitare a contattare il mio ufficio allo 04031412!
 
Nell’assicurarti fin d’ora che un tuo eventuale incarico verrà evaso nel modo più scrupoloso e con la massima puntualità, resto a disposizione per qualsiasi necessità e ti porgo i miei più cordiali saluti!
 
Diego Piazzolla