System Mind » Circolari » Arriva la guida Inail sulla resistenza al fuoco degli elementi strutturali!
RISPARMIO - BENESSERE - AMBIENTE - SICUREZZA

Arriva la guida Inail sulla resistenza al fuoco degli elementi strutturali!

 

 
L’INAIL (istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro) il 19 aprile ha pubblicato un focus sulla misura S.2 del Codice prevenzione incendi dal titolo: La resistenza al fuoco degli elementi strutturali.

Il capitolo S.2 tratta della resistenza al fuoco delle strutture ed offre ai progettisti molteplici opportunità per la risoluzione dei problemi di ingegneria strutturale in caso di incendio.
 
La pubblicazione presenta una serie di casi studio che illustrano l’applicazione delle soluzioni conformi e alternative contemplate nel capito S.2 del Codice.

La resistenza al fuoco

La finalità della resistenza al fuoco è quella di garantire la capacità portante delle strutture in condizioni di incendio nonché la capacità di compartimentazione, per un tempo minimo necessario al raggiungimento degli obiettivi di sicurezza di prevenzione incendi.
 
Le possibilità che vengono presentate, nel capitolo S.2, al progettista della sicurezza antincendio spaziano dal consueto approccio tipo semi-prestazionale, ovvero prestazionale guidato, fino alle opportunità offerte dalla Fire Safety Engineering (FSE) utilizzabili per affrontare questioni di ingegneria strutturale più complesse.
 
Il progettista assegna il livello di prestazione (minimo) alle strutture sottoposte all’incendio (tab. S.2-1), in funzione dei criteri di attribuzione e, quindi, verifica le strutture per un lasso temporale coerente con le prescrizioni previste per il livello individuato.
 
In termini di prestazioni, nella maggior parte dei casi, il lasso temporale da considerare è crescente passando dal livello I al V.

Livelli di prestazione attribuibili (tab. S.2-1)
Livello di prestazione Descrizione
I Assenza di conseguenze esterne per collasso strutturale
II Mantenimento dei requisiti di resistenza al fuoco per un periodo sufficiente all’evacuazione degli occupanti in luogo sicuro all’esterno della costruzione
III Mantenimento dei requisiti di resistenza al fuoco per un periodo congruo con la durata dell’incendio
IV Requisiti di resistenza al fuoco tali da garantire, dopo la fine dell’incendio, un limitato danneggiamento della costruzione
V Requisiti di resistenza al fuoco tali da garantire, dopo la fine dell’incendio, il mantenimento della totale funzionalità della costruzione stessa

 
 

I casi studio

 
L’utilizzo della metodologia del caso studio, normalmente utilizzata nel campo della ricerca empirica come metodologia che ha la funzione di approfondimento di una questione, nello specifico, si ritiene possa favorire l’apprendimento dei metodi e degli strumenti offerti dal Codice, illustrandone l’applicazione pratica in contesti reali.
 
Il caso studio consiste nella descrizione di una situazione realistica, a partire dalla quale s’intenderebbe sviluppare nel lettore le capacità analitiche necessarie per affrontare, in maniera sistematica, una situazione reale, nella sua effettiva complessità.
 
La pubblicazione si conclude quindi con l’analisi dei seguenti 8 casi studio e 2 appendici:

  • Caso studio 1: resistenza al fuoco di elementi portanti in C.A.P.
  • Caso studio 2: resistenza al fuoco di un solaio in C.A.
  • Caso studio 3: resistenza al fuoco di una trave portante in acciaio
  • Caso studio 4: resistenza al fuoco di una colonna portante in acciaio
  • Caso studio 5: resistenza al fuoco di un solaio composto in acciaio e calcestruzzo
  • Caso studio 6: resistenza al fuoco di una trave portante in legno
  • Caso studio 7: resistenza al fuoco di una muratura portante
  • Caso studio 8: resistenza al fuoco di una trave portante in alluminio

 
Appendice A – Studio di curve d’incendio:

    •  

    • A.1 – Caso studio curva RHR(t) e modellazione termica con CFAST – ipotesi incendio in un deposito di lavorati in legno

 

  • A.2 – Caso studio curva naturale d’incendio – ipotesi incendio in un archivio

 
Appendice B – Applicazione del metodo analitico avanzato per la valutazione della resistenza al fuoco di un’intera struttura.

Se desideri leggerela guida completa clicca qui!