System Mind » Ispezioni con Termocamere
RISPARMIO - BENESSERE - AMBIENTE - SICUREZZA

Ispezioni con Termocamere

Cos’è la termografia ad infrarossi e come funziona

 

La termografia ad infrarossi è una tecnica di verifica non distruttiva, effettuata mediante una termocamera speciale all’infrarosso, con la quale siamo in grado di mettere in evidenza diversi tipi di anomalie o di problemi di tutti gli elementi che producono calore (nel campo elettrico, nelle pompe…) o che cedono calore in seguito ad un riscaldamento (nel campo delle costruzioni edili, nel contesto delle perdite di acqua da impianti, nel teleriscaldamento, ecc…).

 

 

Durante la termografia ad infrarossi non è necessario mettere fuori servizio gli impianti poiché questo test non è invasivo e non interferisce con il loro funzionamento. Tutte le anomalie riscontrate vengono inoltre memorizzate come immagini termografiche, scaricabili su PC, utilizzate anche per la stesura di una relazione particolareggiata sulle anomalie riscontrate.

 

Le principali applicazioni della termografia ad infrarossi 

 

• Ricerche di perdite d’acqua da impianti di riscaldamento, impianti di riscaldamento a pannelli radianti, condotte idriche interne, tubazioni, condotte, teleriscaldamento, ecc.
 
• Verifica di infiltrazioni e dispersioni di acqua nei tetti e nelle solette di coperture degli edifici.
 
• Analisi di aree di dispersione termica in edifici e individuazione di ponti termici negli edifici allo scopo di diminuire le spese di riscaldamento ed aumentare il confort abitativo.

Nel caso di dispersione termica siamo in grado di:

 

– individuare i rimedi per ridurre le dispersioni termiche e le loro cause;

– redigere una perizia tecnica, a firma di professionista abilitato, relativa all’indagine effettuata, alle cause che provocano le dispersioni di calore e ad eventuali rimedi. Tale perizia tecnica potrà essere utilizzata, nell’eventualità di opere non realizzate a regola d’arte o non conformi alle normative di legge, in sede giudiziaria.

 

La realizzazione di una costruzione scadente o di un isolamento inadeguato possono provocare la formazione di condense, umidità e muffe nelle abitazioni. Le condizioni igieniche dei locali divengono precarie e malsane e nel tempo le strutture si deteriorano.

 

In questo caso siamo in grado di:

 

– individuare la presenza di dispersioni termiche dalle murature e dalle coperture;

– fornire le immagini termografiche registrate;

– accertare le ragioni che provocano la presenza delle condense, umidità e muffe;

– verificare, mediante appositi programmi di calcolo, le murature e le coperture in modo da accertare le cause che provocano la formazione di condense ed umidità (costruzione scadente, insufficiente isolamento, ponte termico, ecc.);

– indicare i rimedi necessari per evitare la formazione di condense, umidità e muffe all’interno delle abitazioni.

 

• Verifica di surriscaldamenti di impianti elettrici – al fine di evitare cortocircuiti, incidenti ed incendi – e di punti critici di quadri elettrici, motori elettrici, morsettiere, trasformatori, isolanti, condensatori, cabine di trasformazione e di consegna di energia elettrica ecc.

La presenza di un collegamento difettoso o di un malfunzionamento di un impianto elettrico può venire accertata mediante un controllo termografico e la individuazione di punti caldi.

 

In questo caso siamo in grado di:

 

– individuare la presenza di punti caldi dell’impianto elettrico;

– fornire le immagini termografiche registrate;

– redigere una relazione tecnica, a firma di professionista abilitato, relativa all’ indagine effettuata, con indicazione di tutte le anomalie riscontate.

 
• Rilievo di focolai nascosti a seguito di incendi.