System Mind » Normative » Ecobonus: come detrarre il 50% delle spese per serramenti e infissi!
RISPARMIO - BENESSERE - AMBIENTE - SICUREZZA

Ecobonus: come detrarre il 50% delle spese per serramenti e infissi!

 
Serramenti e infissi: ecco come avere le agevolazioni!
 
L’ENEA ha da pochi giorni attivato il nuovo portale per l’invio telematico della documentazione necessaria per usufruire dell’ecobonus (detrazione fiscale a partire dal 50% fino all’85%) e ha aggiornato e pubblicato i nuovi documenti per guidare il contribuente all’invio telematico dei dati.
 
In particolare, sono stati pubblicati i Vademecum relativi ai seguenti interventi edilizi:
 

  • Parti comuni condominiali
  • Caldaie a condensazione
  • Collettori solari
  • Pompe di calore
  • Coibentazione strutture
  • Riqualificazione globale
  • Caldaie a biomassa
  • Schermature solari
  • Building automation
  • Sistemi ibridi
  • Microcogeneratori
  • Serramenti e infissi
  •  
    In questo articolo vediamo come accedere all’agevolazione in caso di interventi che riguardano la sostituzione di serramenti e infissi.
     
    Vedemecum ENEA – Serramenti e infissi
     
    Anche per il 2018 gli interventi di sostituzione di finestre, comprensive di infissi, danno diritto alla detrazione del 50% (ecobonus), a condizione che:
     
    – L’edifico sia esistente alla data della richiesta della detrazione,
    – l’edifico sia dotato di impianto termico.
     
    L’agevolazione fiscale consiste nella possibilità di detrarre il 50% delle spese totali sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018, per un limite di spesa ammissibile di 60.000 euro per unità immobiliare.
     
    Nel documento l’ENEA indica:
     
    – I requisiti dell’intervento,
    – Le spese ammissibili,
    – La documentazione necessaria da tramettere all’ENEA,
    – La documentazione necessaria da da conservare.
     
    Requisiti
     
    L’intervento per poter essere detraibile deve:
    – Configurarsi come sostituzione o modifica di elementi già esistenti (e non come nuova installazione),
    – Delimitare un volume riscaldato verso l’esterno o verso vani non riscaldati,
    – Assicurare un valore di trasmittanza termica (Uw) inferiore o uguale al valore di trasmittanza limite riportato in tabella 2 del dm 26 gennaio 2010.
     
    Spese ammissibili
     
    Le spese che possono essere portate in detrazione sono:
     
    – La fornitura e la posa in opera di una nuova finestra comprensiva di infisso o di una porta d’ingresso,
    – Le integrazioni e le sostituzioni dei componenti vetrati,
    – Le prestazioni professionali, comprensive della redazione dell’APE, ove richiesto.
     
    Documentazione necessaria
     
    Tra la documentazione da trasmettere all’ENEA c’è la scheda descrittiva dell’intervento, da trasmettere esclusivamente attraverso l’apposito sito web entro i 90 giorni successivi alla fine dei lavori, come da collaudo delle opere o come da dichiarazione di conformità.
     
    In particolare, la scheda:
     
    1) Può anche essere redatta dal singolo utente nel caso di interventi in singole unità immobiliari, ossia univocamente definite al Catasto urbano;
    2) In tutti gli altri casi, come ad esempio in caso di interventi che riguardano parti condominiali, deve essere sottoscritta da un tecnico abilitato.