System Mind » Normative » Contabilizzatori di calore leggibili solo da remoto dal 2020!
RISPARMIO - BENESSERE - AMBIENTE - SICUREZZA

Contabilizzatori di calore leggibili solo da remoto dal 2020!


Entro il 25 ottobre 2020 i contatori e i contabilizzatori di calore di nuova installazione dovranno essere gestibili da remoto.
 
Negli ultimi anni, inafatti, il risparmio energetico nel contesto  industriale e residenziale è diventato un obbligo di legge e, in questo contesto, la termoregolazione e la contabilizzazione del calore sono i primi interventi da eseguire per predisporre l’edificio in tal senso.
 
La sostituzione delle valvole di ogni radiatore con valvole termostatiche automatizzate e l’applicazione, su ciascun corpo scaldante, di un ripartitore atto a rilevare la quantità di calore emessa, consente all’utente di gestire in autonomia l’impianto di riscaldamento e pagare solo i consumi effettivi, escludendo inoltre la realizzazione di opere murarie.
 
La direttiva 2012/27/UE stabilisce dunque un quadro di misure per la promozione dell’efficienza energetica nell’Unione Europea, al fine di garantire il conseguimento dei seguenti obiettivi per il 2020:
 

  • – Ridurre del 20% le emissioni di gas serra,
  • – Ridurre del 20% il fabbisogno di energia primaria,
  • – Soddisfare del 20% i consumi energetici con fonti rinnovabili.

 
Riguardo la contabilizzazione negli edifici esistenti, l’art. 9 dispone che è necessaria l’installazione di contatori individuali per la misura del consumo di calore o raffreddamento o di acqua calda sanitaria per ciascuna unità immobiliare.
 
A dicembre scorso è stata anche pubblicata la nuova direttiva 2018/2002/UE con le misure per migliorare l’efficienza energetica del 32,5% entro il 2030, introducendo alcune modifiche alla precedente (direttiva 2012/27/UE).
 
In particolare, l’art. 9 quater stabilisce l’obbligo di lettura da remoto: il provvedimento prevede che i contatori e i contabilizzatori di calore installati dopo il 25 ottobre 2020 dovranno essere leggibili da remoto. Solo nei casi di impossibilità tecnico-economica accertata sarà possibile non applicare la direttiva.
 
Inoltre, entro il 1° gennaio 2027 tutti i contabilizzatori in uso dovranno avere la capacità di lettura da remoto; ciò significa che quelli già installati ma sprovvisti di tale capacità dovranno essere sostituiti. Anche in questo caso l’obbligo decade in presenza di un’evidente impossibilità tecnica o economica.
 
Gli Stati membri sono liberi di decidere se le tecnologie a lettura mobile (modalità walk-by o drive-by) debbano essere considerate o meno leggibili da remoto. Per la lettura dei dispositivi leggibili da remoto non è necessario l’accesso ai singoli appartamenti o alle singole unità.