Privacy Policy Consigli su Come Progettare Un Camino Casa Tua - System Mind Trieste

Consigli su come progettare un camino

Il camino è un elemento che ha mantenuto sempre la sua importanza e il suo fascino, senza mai essere abbandonato. Nato con la funzione primaria di permettere la cottura dei cibi, il camino ha assunto pian piano nel tempo quelle di riscaldare gli ambienti, spesso interagendo con le nuove tecnologie impiantistiche, e di creare atmosfera in casa, seguendo comunque gli stili e le tendenze del momento.

Progettare un camino potrebbe essere facile, ma richiede uno studio approfondito degli spazi disponibili, per esempio dalla forma strutturale, la tipologia e infine i materiali più idonei per l’ambiente in cui va installato, per rendere l’interno più caldo, confortevole e ben organizzato.

 

 

La progettazione del caminetto:

Un caminetto è una parte in grado di dare valore in più alla vostra casa, che sia per rendere migliore il soggiorno o tavernetta ma anche per riscaldare più efficacemente una cucina o la tua camera da letto.

 

Dove posizionare il camino:

La posizione e le dimensioni di un caminetto dipendono dalle caratteristiche dello spazio in cui deve essere costruito. e’ fondamentale posizionare il camino più lontano possibile da finestre, porte e altre aperture o dalle zone di passaggio da evitare spostamenti d’aria.

  • In posizione centrare in un ambiente rettangolare, così si espande verso l’esternità.
  • In uno spazio quadrato che impone minori problematiche. Il camino può essere posizionato ad angolo, ad isola.

Misure da seguire per costruire un camino:

Ci sono alcune misure da rispettare per la costruzione di un camino nella tua casa. Ad esempio, l’apertura di un caminetto è un elemento importante per la progettazione di tutti i tipi di camini, perchè non deve superare 8 volte l’area della canna fumaria. questi aspetti influenzeranno la forma strutturale del camino.

 

La canna fumaria:

Le misure della canna fumaria bisogna stare attenti all’altezza in rapporto all’apertura, che deve essere calcolata attentamente. Mentre, se la canna fumaria è già presente nella casa, il lavori di progettazione è molto semplice rispetto a quello di una costruzione successiva.

 

Quattro tipi di camini:

L’ultima fase della progettazione è la scelta dei materiali di costruzione e quali tipi di camino più adatta per l’ambiente in cui andranno a collocarsi.

 

Queste sono le alternative:

Camini prefabbricati: sono facili da installare e usarli. Hanno dimensioni diverse in larghezza, profondità ed altezza in modo da poter soddisfare tutte le esigenze di spazio e arredo. Devono essere posizionati e collegati alla canna fumaria e rivestiti con decorazioni all’esterno.

Camini in muratura: sono certamente una delle soluzioni più adottata per la costruzione. Sono fatti di materiali in pietra, mattoni e possono essere integrati a perfezione nell’ambiente.

Camini monoblocco sono focolari prefabbricati in ghisa o in acciaio che si creano senza assemblaggio, funzionano a legna, gas o elettricità.

Termo camini a legna, tramite la combustione del legno, producono acqua calda per alimentare i termosifoni i panelli radianti a pavimento di tutta la casa. Possono essere facilmente collegati anche ad impianti di riscaldamento esistenti e lavorare in affiancamento a panelli solari.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
I agree to have my personal information transfered to MailChimp ( more information )
Lascia la tua email per rimanere in contatto con SystemMind!
Scoprirai tutte le nostre novità, consigli e servizi direttamente nella tua mail ogni due settimane.
0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Questo contenuto è protetto!
Avvia la chat
Ciao! Come ti posso aiutarti?